rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Riccione

Fallimento Aeradria, il Comune di Riccione parte civile contro l'ex sindaco Pironi

Chiedono il patteggiamento gli esponenti di Rdr che hanno versato un risarcimento alla curatela fallimentare della società

La seconda udienza preliminare sul fallimento di Aeradria, la società che gestiva l'aeroporto di Rimini, si è conclusa con l'ammissione del Comune di Riccione a parte civile nei confronti dell'ex sindaco Massimo Pironi. Quella dell'Amministrazione della Perla Verde va ad aggiungersi alla costituzione, già ammessa, delle curatele fallimentari di Aeradria e Rdr. Il conto degli imputati, inoltre, passa da 19 a 14 in quanto gli ex vertici di Rdr, Baldelli, Ciavatta, Senese, Cecchini e Gasperini, hanno chiesto il patteggiamento a 1 anno e 10 mesi. Il pubblico ministero non si è opposto e, la decisione, spetta al Gup nella prossima udienza fissata per il 14 e 16 settembre. I cinque, inoltre, hanno già versato alla curatela fallimentare di Rdr una somma, a titolo risarcitorio, di oltre 100mila euro a testa. Il Gup, Vinicio Cantarini, ha quindi aggiornato l'udienza a settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fallimento Aeradria, il Comune di Riccione parte civile contro l'ex sindaco Pironi

RiminiToday è in caricamento