Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Fallisce l'affidamento in prova, per il malvivente si aprono le porte della cella

L'uomo non ha rispettato i regolamenti che gli permettevano di usufruire del beneficio di legge

Nel pomeriggio di giovedì i carabinieri della Stazione di Misano Adriatico hanno arrestato una 50enne, originaria di Seregno, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Bologna. La donna, già nota alle forze dell'odine per furto, aveva avuto in concessione il beneficio di godere della libertà vigilata, ma tanto non è bastato a convincerla a mantenere condotte conformi alla legge. Infatti, ogni inosservanza è stata prontamente segnalata dai militari dell’Arma che hanno così ottenuto un ripristino della custodia cautelare in carcere. Portata in caserma per le pratiche di rito, la 50enne è stata poi trasferita nel carcere di Forlì.

Analoga vicenda per un albanese 33enne, in questo caso agli arresti domiciliari nella sua abitazione di Cattolica, che è più volte evaso. Puntualmente pizzicato dai carabinieri, che hanno relazionato la situazione alla magistratura, nei confronti dello straniero è arrivato l'aggravio della misura cautelare. Rintracciato dai militari dell'Arma e portato, in caserma, anche per lui si sono aperte le porte della cella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fallisce l'affidamento in prova, per il malvivente si aprono le porte della cella

RiminiToday è in caricamento