Fallita la Cmv di Sauro Nicolini, un buco finanziario da 275 milioni

Sono 12 le società coinvolte nel crac dell'azienda a cui vanno ad aggiungersi 159 lotti immobiliari – cioè appartamenti, negozi, uffici, box, interi fabbricati

E' stata dichiarata fallita dal Tribunale di Rimini la Cooperativa Muratori Verucchio, il colosso dell'edilizia guidato da Sauro Nicolini, che lascia un buco da 275 milioni di euro. Il gruppo, che da anni navigava in cattive acque, è crollato dopo che, da 12 mesi, una parte dei creditori contestava il concordato preventivo, iniziato nel 2014, mai partito. Sono 12 le società coinvolte: Colonia Bolognese Srl, Amalia Golf Club Villa Verucchio, Pian Delle Vigne Srl, Residenza Monferrato Srl, Residenza Isolaverde Srl, Società Paradiso, Società Cooperativa Muratori di Verucchio, Cmv Servizi Srl, Relais Villa Verucchio Srl, Marina Immobiliare Srl, Grandi Orizzonti Srl. A questa vanno ad aggiungersi 159 lotti immobiliari – cioè appartamenti, negozi, uffici, box, interi fabbricati; lotti e terreni agricoli; 14 aree; 140 milioni di euro di presunto attivo; 275 milioni di euro di passivo, anch’esso presunto e che dovrà essere riverificato nelle udienze di stato passivo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento