menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Aiuto c’è una rapina in banca' ma era uno scherzo

Erano le 10.42 di giovedì scorso, quando alla sede centrale di un noto istituto di credito di Rimini è arrivata una e-mail dalla succursale di Torre Pedrera con scritto 'Aiuto c'è una rapina'. In realtà era solo uno scherzo di una dipendente annoiata

Erano le 10.42 di giovedì scorso, quando alla sede centrale di un noto istituto di credito di Rimini è arrivata una e-mail dalla succursale di Torre Pedrera con scritto 'Aiuto c’è una rapina'. Chi ha ricevuto la mail ha pensato subito ad uno scherzo ma si è ricreduto quando ha visto arrivare la
seconda e-mail con scritto 'non chiamate'.

L’impiegato addetto alla sede centrale ha pertanto fatto scattare l’allarme chiamando il numero di pronto intervento “112”. Sul posto sono stati fatti convergere ben quattro equipaggi dell’Arma della Compagnia Carabinieri di Rimini ed altri sono stati posizionati lungo le cosiddette vie di fuga per accerchiare la zona. I militari hanno poi accertato che si trattava di un falso allarme.

Il tutto parrebbe riconducibile al fatto che l’impiegata della succursale, forse annoiata, si sia divertita a mandare delle e-mail dal tono allarmistico senza pensare a ciò che sarebbe potuto invece accadere. È quello che stanno accertando i Carabinieri di Viserba che indagano sul fatto.
L’intera vicenda è stata riferita all’A.G. e l’impiegata ora dovrà rispondere della contravvenzione penale di falso allarme presso le autorità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento