rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Dal fare la spesa alla passeggiata in compagnia, l’Operatore socio sanitario di Quartiere è realtà

L’Oss di Quartiere, in collaborazione con i centri anziani e le altre realtà coinvolte, si occupa di seguire le persone nelle attività quotidiane

Un incontro partecipato e positivo quello di giovedì (16 marzo), negli spazi del laboratorio Aperto di via Cavalieri 22, tra l’assessore alla Protezione sociale e alle Politiche per la Salute Kristian Gianfreda, il dirigente dei servizi di Comunità del Comune di Rimini Fabio Mazzotti, gli Operatori socio sanitari e i rappresentanti di diversi Centri anziani e sociali del territorio, nel corso del quale sono state illustrate e riepilogate le attività e le funzioni degli Operatori socio sanitari (Oss) di Quartiere, un innovativo servizio messo in campo dal Distretto socio sanitario di Rimini per garantire un’assistenza e un sostegno direttamente nel domicilio alle persone anziane o con disabilità che vivono da sole e che non possono contare sull’aiuto di una rete parentale o amicale.  

“Un progetto che rispecchia il nuovo approccio sanitario col quale vogliamo favorire la prossimità e la vicinanza ai bisogni delle persone, a partire da quelle più fragili e a rischio esclusione sociale - ha detto l’assessore comunale, nonché presidente del Distretto socio sanitario di Rimini, Kristian Gianfreda -. Si tratta di un investimento ingente, cospicuo, dal valore di 450 mila euro, attraverso il quale aggiungiamo appunto un nuovo tassello al percorso sulla medicina cosiddetta ‘ a domicilio’ e capace di integrare la pluralità dei servizi, da quelli sociali a quelli di carattere più assistenziale. L’Oss di Quartiere, infatti, in collaborazione con i centri anziani e le altre realtà coinvolte, si occupa di seguire queste persone nelle attività quotidiane, come può essere andare a fare la spesa al supermercato, in farmacia o semplicemente a fare una passeggiata, così da affiancarle nelle faccende giornaliere e in base alle singole necessità. Una figura, dunque, che ricopre un ruolo fondamentale anche per quanto concerne il dialogo e la sinergia con i centri anziani e le istituzioni, così da dare vita a un lavoro di squadra. Una rete virtuosa, composta da più professionalità, che vede ancora una volta i Centri Sociali divenire dei luoghi di comunità essenziali nel nuovo disegno delle politiche di salute, le quali passano inevitabilmente dalla promozione di percorsi di socializzazione e dalla valorizzazione delle relazioni sociali.”.

L'Oss di Quartiere rientra in un progetto individualizzato di assistenza che può essere attivato dall’Assistente Sociale Area Anziani. Uno degli obiettivi del progetto è anche quello di mappare le situazioni di fragilità degli anziani presenti nella città e favorire percorsi di accompagnamento e reinserimento sociale dell'anziano solo. In questo senso i centri sociali possono segnalare situazioni di persone fragili ai Servizi Sociali per valutare l’attivazione del servizio. Il servizio è già attivo e che c'è un oss di quartiere di riferimento per ognuna delle aree della città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal fare la spesa alla passeggiata in compagnia, l’Operatore socio sanitario di Quartiere è realtà

RiminiToday è in caricamento