Federconsumatori: "Nessun riscontro sulle richieste di rimborso degli abbonamenti dei trasporti"

Gli studenti ed i lavoratori che non hanno potuto usufruire degli abbonamenti già acquistati si sono trovati, senza alcuna responsabilità

L’emergenza Covid 19 ha inciso su molti settori della vita quotidiana e lavorativa, tra i quali rientra il settore dei trasporti pubblici. La chiusura di scuole ed attività lavorative ha causato una notevole riduzione dei passeggeri ed il servizio svolto è stato funzionale, quasi esclusivamente, alle necessità di spostamento degli addetti ai servizi essenziali, con conseguente forte riduzione di introiti. Gli studenti ed i lavoratori che non hanno potuto usufruire degli abbonamenti già acquistati si sono trovati, senza alcuna responsabilità, nell’impossibilità di utilizzare il servizio e, di conseguenza, hanno chiesto alle competenti società rimborsi o voucher a seconda delle particolari esigenze specifiche. "Ad oggi però - sottolinea Federconsumatori - non sono state ancora fornite risposte in merito alle richieste avanzate dai consumatori". La sede riminese dell'associazione ritiene che "sia necessario individuare una soluzione, auspicando che il Governo possa emettere a breve ulteriori provvedimenti che regolamentino nello specifico le presenti situazioni, come espressamente richiesto. Si pensi, in particolare, agli abbonamenti scolastici, destinati a non poter più esser sfruttati per il corrente anno scolastico, ovvero a quegli abbonamenti legati ad attività lavorative non ancora riaperte o per le quali vige ancora incertezza sulla futura sorte".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Alla luce del tempo già trascorso, urge individuare una soluzione – conclude Federconsumatori - si pensi ad esempio all’emissione di voucher per un futuro abbonamento per gli studenti che riprenderanno i medesimi percorsi scolastici a decorrere dal prossimo settembre, anche in considerazione delle decisioni già assunte da alcuni enti locali come ad esempio il Comune di Cattolica che ha disposto il rimborso delle quote del trasporto scolastico comunale relative al periodo di sospensione del servizio a causa dell'emergenza Covid 19. Inoltre l’apertura di molte attività produttive ha portato a dover riformulare alcuni capisaldi della mobilità alle nuove esigenze di sicurezza, per tale occorre  creare tutte quelle migliorie che garantiscano un servizio pubblico a disposizione dei cittadini tenendo conto degli accessi alle stazioni ed ai mezzi, dei dispositivi di protezione e igienizzazione dei pullman e delle carrozze".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento