menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fellini a 30 anni dalla morte: "La Rai trasmetta tutti i suoi film"

Il Presidente della provincia di Rimini, Stefano Vitali, ha inviato venerdì mattina una lettra al presidente RAI, Anna Maria Tarantola

Il Presidente della provincia di Rimini, Stefano Vitali, ha inviato venerdì mattina una lettra al presidente RAI, Anna Maria Tarantola, al direttore generale RAI, Luigi Gubitosi, ai consiglieri del CdA Rai, e al presidente della commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, Sergio Zavoli. Chiede che nel 2013, in occasione del 20ennale della scomparsa di Federico Fellini, la Rai metta in programma la proiezione di tutte le opere del maestro.

“L’anno che tra poche ore brinderà al suo inizio sarà dominato dal ventennale della scomparsa di Federico Fellini, che si è spento il 31 ottobre 1993. - ricorda Vitali - Così come avviene per i geni di ogni tempo, la ricorrenza rappresenta un’occasione straordinaria non solo per fare il punto sull’eredità poetica e intellettuale dell’italiano più conosciuto al mondo (14 milioni di pagine on line citano a tutt’oggi il nome di Fellini) ma per rilanciare a beneficio dei più giovani il tema della connessione tra futuro del Paese e modernità rappresentata dal genio creativo che è leva di uno sviluppo virtuoso e possibile. L’attualizzazione del messaggio di Federico Fellini, bene prezioso anche per ‘l’esportazione’ di un Paese che non può essere conosciuto all’estero esclusivamente per i suoi travagli politico/sociali o per le vicende calcistiche, passa certamente dalle diverse iniziative culturali, che- in maniera più o meno spontanea- stanno captando il tema delle celebrazioni del ventennale.Ma passa sicuramente e soprattutto dal lavoro di ‘ripubblicazione’ delle opere del Maestro riminese da parte dei canali televisivi a diffusione nazionale, a partire senza dubbio dalla RAI”.

Dopo la premessa, la richiesta: “La natura originaria della RAI è educativa e informativa. Al netto di ogni considerazione, che in questa sede interessa poco o nulla, credo di interpretare tale assunto se chiedo a Lei- in occasione del ventennale della scomparsa- di prendere caldamente in considerazione  l’ipotesi di trasmettere in orari adeguati e con programmazione ragionata l’intero corpus delle opere di Federico Fellini (alcune delle pellicole più note e fondamentali per la storia del cinema mondiale sono assenti da molti anni sui canali RAI). Non limitandosi cioè a una sporadica presenza ‘salva facciata’ magari il giorno esatto del ventennale, ma investendo su un progetto culturale articolato nei tempi e negli spazi che qualificherebbe il ruolo e il lavoro della tivù di Stato. Faccio presente, anche se poco elegante, che la RAI è sostenuta economicamente da tutti i cittadini italiani, sulla base di una richiesta precisa in ordine a obiettivi informativi e educativi diffusi e mirati a una crescita culturale complessiva del Paese. Ritengo in questo senso opportuno richiamare il senso di tale richiesta che, oggettivamente, è imprescindibile da una figura universale come quella di Federico Fellini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento