Fellini, una chiamata internazionale per il Libro dei sogni e un convegno al teatro degli Atti

Un appello agli studiosi di tutto il mondo per presentare il proprio intervento sull'opera del regista: come partecipare e scadenza del bando

Studiosi, ricercatori, accademici di tutto il mondo chiamati a interrogare, a indagare e a vivisezionare il più celebre dei diari notturni, l’album dove Fellini ha annotato, trascritto e illustrato per oltre trent’anni la sua attività onirica, vera e propria fucina del suo straripante talento inventivo. “Fellini, il Libro dei sogni e il dialogo tra le arti”, è il titolo di una due giorni, dal 1 al 2 aprile 2020, al teatro degli Atti di Rimini, interamente dedicata a questo unicum nella storia del cinema, di cui entro quest’anno uscirà una nuova edizione per i tipi di Mondadori/Electa.

Il convegno, organizzato dal Comune di Rimini e dal Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita dell’Università di Bologna, è la prima iniziativa per il Centenario della nascita del regista di 8 ½ riconosciuta dal Comitato nazionale di coordinamento di cui fanno parte, oltre allo stesso Comune di Rimini, la Direzione generale cinema del Mibac, la Direzione generale per la promozione del Paese del Maeci, l’Istituto Luce/Cinecittà, il Centro sperimentale di cinematografia/Cineteca nazionale, la Fondazione Cineteca di Bologna e il Museo del cinema di Torino. Il termine per candidare il proprio intervento su una delle tracce suggerite è il 30 novembre 2019.Nelle modalità previste dal Bando.

Il Convegno Fellini 100
FELLINI, IL LIBRO DEI SOGNI E IL DIALOGO TRA LE ARTI
Rimini, Cinema Fulgor/Teatro degli Atti1-2 aprile 2020, Call for papers

Con la pubblicazione della nuova edizione del Libro dei sogni di Federico Fellini ad opera di Mondadori/Electa, si organizza un convegno di due giorni, in occasione del centenario della nascita del Maestro. Proprio il volume e le sue innumerevoli suggestioni fungono da soggetto degli interventi possibili. Il Libro, infatti, non solo potrà essere analizzato e discusso all’interno di interventi specifici, ma fornirà spunti per la definizione della poetica di Fellini, o per la disamina di figure, temi, icone, riferimenti, citazioni, luoghi del cinema felliniano. Onirismo, inconscio, psicanalisi, grafica, sessualità, cultura popolare, diario, caricatura, specchio deformato, commento a margine, e altro ancora: tante sono le definizioni del Libro dei sogni di Federico Fellini. Scopo del convegno è comprendere se – grazie all’anniversario e nell’imminenza del nuovo Museo Internazionale Federico Fellini – si possa metaforicamente e letteralmente “riaprire” il libro del cinema felliniano, con la conferma di alcuni filoni di studio e l’apertura di nuove prospettive di ricerca.

Il convegno è organizzato da: Cineteca del Comune di Rimini, Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita dell’Università di Bologna. In collaborazione con: Gruppo di ricerca CFC (Culture, Fashion, Communication) Il convegno è diretto da: Nicola Bassano, Marco Leonetti, Roy Menarini
Comitato scientifico: Marco Bertozzi (Università IUAV di Venezia), Frank Burke (Queens University Belfast), Gianni Canova (Libera Università IULM di Milano), Mariapia Comand (Università di Udine), Paolo Fabbri CiSS, Centro Internazionale di Scienze Semiotiche, Urbino), Mario Guaraldi (Guaraldi Editore), Giacomo Manzoli (Università di Bologna), Antonio Maraldi (Centro Cinema Città di Cesena), Andrea Minuz (Sapienza Università di Roma), Federica Muzzarelli (Università di Bologna), Mario Sesti (Fondazione – Festa del Cinema di Roma). Il convegno rientra tra le iniziative che, sotto il titolo di “Fellini 100”, sono sostenute dal Coordinamento delle celebrazioni per il Centenario della nascita di Federico Fellini (1920-2020), di cui fanno, oltre al Comune di Rimini, la Regione Emilia-Romagna, la Direzione generale cinema del Mibac, la Direzione generale per la promozione del Paese del MAECI, l’Istituto Luce/Cinecittà, il Centro sperimentale di cinematografia/Cineteca nazionale, la Fondazione Cineteca di Bologna e il Museo del cinema di Torino.

Saranno invitati alcuni keynote speakers, che verranno ufficializzati nel corso dei mesi. Le proposte di intervento (circa 20 minuti a testa) devono essere spedite entro il 30 novembre, e devono comprendere: Un titolo; Un abstract di max 500 parole; Un breve curriculum del proponente di max 200 parole; Le proposte verranno vagliate dall’organizzazione e verrà data una risposta entro il 15 gennaio 2020. Le proposte vanno indirizzate contestualmente a: roy.menarini@unibo.it e a cineteca@comune.rimini.it
Il convegno non prevede fee di iscrizione. Ogni spesa per il viaggio, il vitto e l’alloggio va considerata a carico del proponente. Gli organizzatori si riservano di procedere in seguito al convegno a una raccolta editoriale di Atti, per la quale potranno ricontattare i relatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Studentessa si accascia sull'autobus, ricoverata in condizioni critiche

  • Riccione piange don Giorgio, il sacerdote si è spento per il Coronavirus

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento