Fermata dai carabinieri la banda dei ladri di catenine d'oro nelle discoteche

Manette per un 20enne di Mazara del Vallo e denuncia a piede libero per i due complici coetanei. Ritrovata in loro possesso un'ingente quantità di refurtiva

Un 20enne di Mazara del Vallo, insieme a due complici coetanei, avevano messo a punto un metodo infallibile per rapinare i frequentatori delle discoteche. Il terzetto, dopo aver bloccato i giovani, ne approfittava per strappare loro le catenine che portavano al collo per poi fuggire a gambe levate. A mettere la parola fine alle rapine sono stati, nella notte tra domenica e lunedì, i carabinieri di Riccione allertati dal personale della sicurezza di una nota discoteca. I militari dell'Arma, arrivati sul posto, sono riusciti ad arrestare in flagranza il 20enne che, durante la perquisizione, è stato trovato in possesso di una ingente quantità di refurtiva provento di altri colpi. I due complici, un tunisino e un abruzzese, sono invece stati denunciati a piede libero per rapina e ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento