Fermato dai carabinieri per un controllo aggredisce i militari con calci e pugni

Nelle tasche dello straniero, arrestato per resistenza, oltre 1000 euro in contanti e i documenti di un'altra persone

Ha scatenato un vero e proprio parapiglia l'albanese 44enne che, nel pomeriggio di martedì, era stato fermato per un controllo dai carabinieri di Cattolica e che ha reagito prendendo a calci e pugni i militari. Lo straniero, già noto per reati legati allo spaccio di droga, poco prima delle 18 è stato intercettato da una pattuglia mentre si aggirava in bici lungo via Ferrara e, alla vista delle divise, ha cercato di svicolare per evitare di essere fermato. La manovra non è passata inosservata ai militari dell'Arma che lo hanno seguito e bloccato. Risultato essere senza documenti, il 44enne è stato perquisito e trovato in possesso di una carta d'identità e di un codice fiscale appartenenti a un italiano residente sempre a Cattolica e oltre 1000 euro in contanti. Accompagnato presso il residence in cui risiede per recuperare i propri documenti, improvvisamente l'albanese ha iniziato a dare in escandescenza prendendo a calci e pugni i carabinieri che non senza fatica lo hanno bloccato e ammanettato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Portato in caserma, lo straniero è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Processato per direttissima mercoledì mattina il 44enne, difeso dall'avvocato Igor Bassi, ha chiesto i termini a difesa. Il giudice, dopo aver convalidato il fermo, ha accolto la richiesta disponendo per il 44enne il divieto di dimora nella regione Emilia Romagna fino alla prossima udienza fissata per i primi di settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento