rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Fermato mentre picchia il proprio cane, Gaia Animali&Ambiente pronta a costituirsi parte civile

L'associazione animalista progetta di sporgere querela nei confronti dell'autore dell'atto di violenza e crudeltà

Dopo l'nnesimo atto di crudeltà e violenza nei confronti di un animale, che ha visto un 52enne riminese salvarsi dal linciaggio della folla mentre picchiava il proprio cane, l'associazione Gaia Animali & Ambiente è pronta a costituirsi aprte civile nel caso l'autore del gesto venga rinviato a giudizio. “Nell’ultimo periodo assistiamo a un escalation di questi episodi di violenza in danno di animali. Sono atti crudeli e sono sintomo che la normativa di oggi non è in grado di svolgere la sua funzione general preventiva che gli è propria. Serve un intervento incisivo del Governo che modifichi la normativa penale con un aumento incisivo delle pene per questi reati. Non possiamo più tollerare questi gesti.” commenta Edgar Meyer presidente di Gaia Animali e Ambiente onlus che poche settimane fa ha incontrato personalmente il Ministro Costa “Confidiamo nel Ministro che ha fatto importanti dichiarazioni in questo senso, ma la riforma non può più attendere”. Rimini è sede di uno sportello di tutela animale e ambientale di Gaia Lex “Ho già dato mandato ai legali responsabili Avv. Erika Delbianco e Simona Santoni per sporgere querela e per la costituzione di parte civile. I diritti degli animali vanno difesi anche in Tribunale” conclude Edgar Meyer.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato mentre picchia il proprio cane, Gaia Animali&Ambiente pronta a costituirsi parte civile

RiminiToday è in caricamento