menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Feroce lite tra bande di ragazzini, maxi intervento di polizia e carabinieri

Una ventina gli identificati dalla polizia di Stato, di cui quattro ragazze, e sei i denunciati per lesioni e minacce

Si è concluso nella serata di mercoledì, in via Italo Flori, lo scontro feroce tra due bande di ragazzini che per tutta la giornata ha tenuto impegnate le forze dell'ordine riminesi. Il bilancio finale è stato di 20 giovanissimi, tra i 15 e i 18 anni, identificati dalla polizia di Stato, di cui quattro ragazze, sei denunciati per lesioni e minacce e un 17enne finito all'ospedale col naso rotto. Le prime avvisaglie si sono verificate verso le 11 quando, il personale della Questura, è intervenuto all'esterno di un centro commerciale.

SEGUITE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK DI RIMINITODAY!

Qui un 17enne, nel tentativo di difendere un'amica da insulti sessisti, era stato aggredito da un gruppo di cinque ragazzi con calci e pugni. Grazie ai filmati delle telecamere a circuito chiuso, che hanno ripreso la scena, gli agenti sono risaliti a tutti i presenti portando una ventina di ragazzini in Questura per essere identificati. Tra questi sono spuntati i 5 aggressori: uno è stato affidato ai genitori mentre per gli altri 4 è stato necessario l'arrivo degli educatori delle comunità che li ospitano. Qualcuno ha precedenti per piccoli furti nei negozi dello stesso centro commerciale. Ascoltati dagli inquirenti alcuni ragazzini hanno detto di far parte di un gruppo soprannominato col nome arabo per soldi.

Tutto sembrava essersi concluso ma, verso le 19 a ridosso del ponte di Tiberio, si è verificato un nuovo tafferuglio. Alcuni amici del 17enne ferito, infatti, hanno voluto vendicarsi dando appuntamento al gruppo rivale per regolare i conti. L'adunata di ragazzini inferociti non è passata inosservata e, alcuni passanti, hanno dato l'allarme alle forze dell'ordine. Sul posto sono accorse una decina di pattuglie tra carabinieri e polizia di Stato ma, all'arrivo delle forze dell'ordine, le due bande si erano già disperse. Sono iniziate le ricerche serrate e, dopo pochi minuti, alcuni componenti del gruppo sono stati intercettati in via Italo Flori. Sono stati 7 i giovanissimi fermati, solo uno aveva appena 18 anni, e nelle tasche di uno dei minorenni è spuntato anche un coltello. I ragazzini sono stati quindi portati in Questura per gli accertamenti di rito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Alla scoperta dei luoghi della fede: il viaggio è anche online

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento