menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Feroce lite tra ubriachi, uno rimane ferito dopo un fendente con una scheggia di vetro

Necessario l'intervento dei carabinieri per riportare la calma tra i due contendenti di cui uno portato in pronto soccorso

Une feroce lite tra ubriachi quella andata in scena nella serata di venerdì, nei pressi della stazione ferroviaria di Cattolica, con uno dei contendenti che è stato costrettto a ricorrere alle cure del pronto soccorso. A dare l'allarme, intorno alle 21.30, sono stati alcuni passanti che richiamati dalle urla hanno visto i due esagitati picchiarsi selvaggiamente. Sul posto si sono precipitate le pattuglie dell'Arma coi militari che hanno bloccato un etiope, un 36enne già noto alle forze dell'ordine e senza fissa dimora, e un polacco 46enne residente nella Regina. Ad avere la peggio è stato quest'ultimo che, dopo i primi pugni e le bastonate ricevute, è stato colpito dall'africano con un fendente alla mano scagliato con un affilato coccio di bottiglia. Una ferita profonda che ha fatto intervenire sul posto un'ambulanza del 118 coi sanitari che, dopo aver medicato il 46enne, lo hanno trasportato in ospedale. Sabato mattina il polacco è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per ricucirgli muscoli e legamenti lesionati dalla scheggia di vetro. L'etiope, invece, è stato arrestato con l'accusa di lesioni personali aggravate e, sempre nella mattinata di sabato, sarà processato per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento