rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

E' festa per i trent'anni del 118. Il sindaco: "Una colonna portante e punto di riferimento insostituibile"

Nella giornata di martedì (29 marzo) si è svolta nella sala Manzoni della Diocesi, in via IV Novembre, la celebrazione in onore del trentennale del servizio del 118

Il giusto tributo per gli “angeli” del 118. Nella giornata di martedì (29 marzo) si è svolta nella sala Manzoni della Diocesi, in via IV Novembre, la celebrazione in onore del trentennale del servizio del 118. Durante la cerimonia erano presenti le massime istituzioni: dal presidente della Regione Stefano Bonaccini al sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad. Era il 27 marzo 1992 quando veniva approvato il decreto del Presidente della Repubblica denominato “Atto di indirizzo e coordinamento alle Regioni per la determinazione dei livelli di assistenza sanitaria di emergenza”. Questo atto legislativo è unanimamente considerato nel nostro Paese come la data di nascita del Servizio 118.

Gli "angeli" del 118 - A Rimini più di 200 addetti e 40mila interventi all'anno

Durante la Cerimonia erano presenti i sanitari, medici e infermieri, che in questi 30 anni hanno lavorato per il Servizio di Emergenza territoriale 118. Il sindaco Jamil Sadegholvaad ha voluto rivolgere un ringraziamento a tutti i professionisti: “Da trent'anni il 118 è al servizio della nostra comunità, un punto di riferimento insostituibile per i cittadini. Una certezza nei momenti più difficili, che a molti di noi nella vita è capitato di affrontare. Rimini è stata tra le prime realtà che ha creduto in questo modello di intervento sull'emergenza, servizio che si è rivelato fondamentale nei terribili mesi di pandemia. Anche e soprattutto nella fase più drammatica, abbiamo avuto prova della professionalità e dell’abnegazione delle donne e degli uomini che compongono la grande squadra del 118 riminese”.

Il sindaco ha poi aggiunto: “Operatori che oggi, in occasione del trentennale, abbiamo avuto l'occasione di ringraziare in una bella iniziativa promossa dall’Ordine dei Medici e dall’Ordine delle professioni infermieristiche. Un'occasione per ribadire che il 118 è e sarà una colonna portante di quel modello di sanità di prossimità a cui come territorio stiamo lavorando. Grazie e ancora tanti auguri 118”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' festa per i trent'anni del 118. Il sindaco: "Una colonna portante e punto di riferimento insostituibile"

RiminiToday è in caricamento