Festa al Bikini: in 22 soccorsi dai medici dell'ospedale da campo

Lievi intossicazioni per alcol e droga, spacciatori arrestati dai carabinieri e raffica di furti di borsette

Una festa blindata, con posti di blocco e presenza delle forze dell'ordine, quella che ha visto il tradizionale appuntamento con Dj Ralf al Bikini di Cattolica. Un pubblico stimato in 10mila persone che, dal pomeriggio di domenica, si sono accalcate sulla spiaggia fino a tarda notte e, anche quest'anno, non sono mancati i problemi. Sono state 22 le persone che hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari nell'ospedale da campo allestito nei pressi del locale. Questi tutte si sono presentate per delle leggere intossicazioni da alcol e droga ma, nel complesso, non si sono registrati gravi casi. In 4, invece, sono arrivati per farsi curare delle lievi lesioni dovute, secondo quanto emerso, a rovinose cadute quando i superalcolici ingurgitati hanno letteralmente "steso" chi li aveva bevuti. Di questi, 2 sono stati medicati come codici verdi e, altrettanti, come codici gialli. Sul fronte del contrasto allo spaccio, diversi sono stati i pusher pzzicati dai carabinieri che presidiavano l'evento e, allo stesso tempo, sono stati segnalati numerosi furti di borse e cellulari.

Nel dettaglio, i militari dell'Arma hanno arrestato un 19enne di Foggia con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri lo hanno sorpreso nei pressi del Bikini mentre, appartato con alcuni coetanei, stava vendendo loro della marijuana. Perquisito, nelle sue tasche sono spuntati 5,9 grammi di marijuana, già divisi in dosi, e 40 euro ritenuti provento dello spaccio. Manette anche per un 18enne di Genova, con l'accusa di rapina, per aver strappato una catenina d'oro dal collo di un 28enne di Vittoria dopo avergli spruzzato in faccia dello spray al peperoncino per metterlo fuori combattimento. La vittima ha iniziato ad urlare e, la scena, è stata vista dai militari dell'Arma che sono riusciti a catturare e immobilizzare il malvivente. Denunciato a piede libero un 20enne cattolichino, trovato in possesso di 8 pasticche di ecstasy e di 2,4 grammi di cocaina già divisi in dosi. Deferito all'autorità giudiziaria anche un serbo 28enne, già noto alle forze dell'ordine, in quanto sorpreso a bordo di una Fiat 500, guidata da un connazionale. Al momento di fornire i documenti, è emerso che sullo straniero pendeva un ordine di espulsione dall'Italia emesso dal Questore della provincia Forli – Cesenalo scorso 18 novembre. Altri 4 giovani, invece, sono stati segnalati alle rispettive Prefetture di residenza come assuntori di stupefacenti in quanto trovati in possesso di 1 grammo di marijuana, 0,6 grammi di cocaina e 3 grammi di hashish. Mentre 4 automobilisti sono stati sanzionati, per un totale di 800 euro, per violazioni al Codice della Strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento