rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Festa clandestina e balli abusivi, la polizia di Stato interrompe due veglioni di capodanno

Sono state 80 le divise coordinate dalla Questura di Rimini per vigilare sul territorio e controllare il rispetto delle normative anti-covid

Capodanno di controlli serrati per il personale della polizia di Stato con la Questura di Rimini che ha coordinato 80 tra agenti e militari dei carabinieri e della Finanza per vigilare sulla sicurezza dei festeggiamenti e sul rispetto delle normative anti-covid. Sorvegliata speciale è stata la Vecchia Pescheria dove, tra le cantinette, molti giovani si sono ritrovati per festeggiare l'arrivo del 2022. E proprio tra i banchi di marmo è scattata la chiusura di un locale dove sono state documentate numerose violazioni sia alle norme per contenere l'epidemia che in materia amministrativa. Diverse le sanzioni elevate per non aver indossato la mascherina e per ubriachezza. Pesante multa anche per gli organizzatori di un veglione abusivo, scoperto dal personale della Polizia Amministrativa e di Sicurezza, in un palazzo dell'entroterra riminese dove centinaia di ragazzi si erano ritrovati per festeggiare ballando. Sia per quanto riguarda la cantinetta chiusa che per la festa clandestina sono in corso ulteriori approfondimenti nei confronti dei titolari e degli organizzatori e non si esclude l'adozione di ulteriori provvedimenti. 

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa clandestina e balli abusivi, la polizia di Stato interrompe due veglioni di capodanno

RiminiToday è in caricamento