Cronaca

Festa clandestina sulla spiaggia, interviene la polizia di Stato

All'arrivo delle divise si è scatenato il fuggi fuggi generale coi giovani che hanno abbandonato sulla spiaggia l'impianto di amplificazione della musica

Una vera e propria festa clandestina, con tato di impianto di amplificazione e balli scatenati, quella organizzata da un gruppo di giovani in uno stabilimento balneare di Rimini. La situazione, però, è sfuggita di mano quando a ritrovarsi sulla battigia sono arrivati oltre 200 ragazzi. Il party non è passato inosservato anche agli agenti della polizia di Stato che sono piombati sul posto ma, all'arrivo delle Volanti, si è scatenato il fuggi fuggi generale. I giovani, nella fuga, hanno lasciato sul posto tutto il materiale che è stato messo sotto sequestro.

Nei guai anche un locale nella zona della fontana dei Quattro cavalli dove il personale della polizia di Stato ha trovato un Dj che intratteneva  una cinquantina di persone che ballavano senza il distanziamento. L'intervento delle divise ha fatto stoppare i balli e, per l'organizzatore, è scattata la multa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa clandestina sulla spiaggia, interviene la polizia di Stato

RiminiToday è in caricamento