rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Festa dei 100 giorni alla Maturità, la bravata rischia di costare cara a uno studente

Dopo le goliardate di martedì mattina, un 18enne è stato identificato dai carabinieri con una pistola giocattolo

Le goliardate messe in atto, martedì mattina, dagli studenti del "Belluzzi" in occasione dei 100 giorni alla Maturità rischiano di costare care a un 18enne fermato dai carabinieri con una pistola giocattolo. Tutto è iniziato verso le 11.15 quando oltre 300 allievi dell'istituto per geometri sono scesi in strada con travestimenti, fumogeni e petardi avviandosi verso il vicino liceo Scientifico "Einstein". La preside del liceo, temendo il peggio e per evitare che la situazione degenerasse, ha chiesto l'intervento del 112 e, nel centro studi, si sono precipitate quattro gazzelle dei carabinieri coi militari dell'Arma che hanno invitato i giovani a rientrare nelle loro aule. Nei guai, però, è finito un 18enne che aveva avuto la pensata di presentarsi all'appuntamento con una pistola giocattolo. L'intento del maturando era quello di girare un video, da diffondere poi sui social network, ma il giovane è stato identificato e ora i carabinieri stanno valutando se procedere a denuncia o meno. Quello “Cento giorni alla maturità” è un evento ormai diventato uno dei “nuovi classici” per le giovani generazioni. In alcune città l'evento ha riempito le piazze di migliaia di studenti delle classi quinte.

Alla festa dei 100 giorni arrivano i carabinieri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa dei 100 giorni alla Maturità, la bravata rischia di costare cara a uno studente

RiminiToday è in caricamento