Festa del Borgo di Sant’Andrea, salta l'appuntamento del 2019

Un anno di pausa per l'appuntamento che anima il quartiere viste le difficoltà organizzative, il numero esiguo dei soci, la prossimità alla festa del patrono

Il direttivo dell’associazione Quei de borg ad Sant’Andrea, promotrice dal 2001 della Festa del Borgo omonimo, viste le difficoltà organizzative, il numero esiguo dei soci, la prossimità alla data del 14 ottobre (Festa di San Gaudenzo) ha deciso di posticipare la Festa del 2019 allo stesso periodo del 2020. Questa pausa consentirà di rinnovare la veste e i contenuti della Festa e di trasformarla, da appuntamento biennale, a evento che si ripeterà con cadenza annuale ogni ottobre nelle vie e nelle piazze del Borgo Sant’Andrea, a partire dall’edizione 2020. La decisione è stata presa all’unanimità da tutti i soci. Nell’occasione, i soci, i collaboratori e gli operatori ricordano con grandissimo affetto la figura insostituibile di Roberto Gamberini, che ci lasciava circa un anno fa. Roberto è stato l’anima della Festa fin dalla prima edizione attraverso i racconti della storia del borgo, la stesura dei libretti e l’ideazione delle scenografie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbornia di San Valentino, fermata una dottoressa ubriaca fradicia alla guida: ritirate 18 patenti

  • Gli amici del bar non lo vedono da giorni, ritrovato cadavere in casa

  • Vent'anni fa l'arrivo dal Senegal, la sfida di Sonia: "Apro la mia trattoria romagnola"

  • Il Comune pronto a demolire balconi trasformati in verande e sale da pranzo coperte

  • Non pedala sulla pista ciclabile, ciclista multato dai carabinieri

  • Truffatore seriale arrestato a Rimini, su di lui un mandato di cattura europeo

Torna su
RiminiToday è in caricamento