Festa della Repubblica: la Costituzione donata ai neo-maggiorenni

Per il Comune di Poggio Torriana sarà anche l'occasione di presentare a quelli che, a tutti gli effetti, diventano cittadini attivi i temi dell'”accoglienza” e della migrazione

Dopo il progetto dello scorso anno “Nuovi Italiani. Interviste e dialoghi di pace” presentato nella giornata del 2 giugno sui temi della cittadinanza, dell’integrazione e della pacifica convivenza, l’assessorato alle politiche giovanili e alla cultura rinnova anche per il 2017 l'appuntamento con la cerimonia di consegna della Costituzione ai neo-maggiorenni e un evento dedicato ai temi dell'”accoglienza” e della migrazione. L'evento è organizzato con la collaborazione dei servizi demografici e servizi di comunicazione del Comune di Poggio Torriana, e da quest'anno anche con la collaborazione dell'ANPI Santarcangelo. Dopo il benvenuto del Sindaco, sarà consegnata la Costituzione ai neomaggiorenni, (55 quest’anno) e a loro, in particolare, si rivolgerà l’intervento dell’ufficiale d’anagrafe e stato civile del Comune per presentare i dati sulla popolazione locale, che descrivono come è composta la comunità in cui diventano cittadini attivi a tutti gli effetti.

Seguirà una panoramica sul tema del diritto d'asilo e un intervento sul progetto SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) e sui CAS, i Centri di Accoglienza Straordinaria a cura delle cooperative e associazioni che gestiscono l’accoglienza sul territorio dell’Unione di Comuni Valmarecchia. Infine, sarà lasciata parola ad alcuni ospiti, esperti in materia di accoglienza e di migrazioni a livello internazionale, che racconteranno chi sono i profughi, da dove vengono, perché scappano e il loro diritto alla vita, per riflettere sul significato di “essere Cittadino oggi”, parola che assume un ruolo e una dimensione nuova nel contesto odierno. La serata si concluderà con un momento di festa tra musica e cucina etnica con la possibilità di cenare alla “Cucina dei paesi”: una selezione di cibi tradizionali di dieci paesi diversi, preparata dai ragazzi accolti coi progetti SPRAR e CAS in collaborazione con l'Associazione Grotta Rossa Spazio Pubblico Autogestito, che ha condotto per loro in questi mesi un corso di cucina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento