Cronaca Centro / Via Domenico Angherà

Festa di laurea sfugge di mano, interviene una pattuglia della polizia di Stato

L'accensione di un fumogeno ha riempito la sede di via Angherà di un forte odore di bruciato

Festeggiamenti un po' troppo "accesi" quelli che, nel primo pomeriggio di mercoledì, si sono svolti davanti alla sede riminese dell'Università di Bologna in occasione delle lauree. Per celebrare i neo dottori, che in via Angherà avevano appena finito di discutere la tesi, oltre alle classiche bottiglie di spumante e ai mortaretti coi coriandoli qualche amico ha deciso di accendere anche un fumogeno. Il fumo, tuttavia, spinto dal vento si è insinuato nei corridoi del palazzo tanto che, la responsabile spaventata, ha chiamato sia i vigili del fuoco che la polizia di Stato. Sono stati gli agenti che, abbandonato in mezzo alla strada, hanno ritrovato il candelotto incriminato. A parte l'odore, comunque, non si sono registrati problemi e la responsabile si è riservata di presentare una denuncia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa di laurea sfugge di mano, interviene una pattuglia della polizia di Stato

RiminiToday è in caricamento