Cronaca

"Festeggiamo la fine dell'epidemia", gruppo di giovani sanzionati per assembramento

Due interventi, nella notte tra lunedì e martedì, delle Volanti della polizia di Stato che stavano pattugliando il territorio

Nonostante la fine delle prescrizioni più severe sugli spostamenti, proseguono i controlli della polizia di Stato per contrastare gli assembramenti delle persone e nel corso delle ultime 24 ore sono stati una decina i sanzionati per essersi riuniti creando un rischio per la circolazione del Coronavirus. Tra questi spiccano due interventi delle Volanti della Questura di Rimini avvenuti entrambi nella notte tra lunedì e martedì. Il primo è stato in via dei Martiri dove, verso le 2, una pattuglia ha intercettato due giovani ciclisti che alla vista dei lampeggianti hanno iniziato a pedalare sui pedali per poi dividersi nel tentativo di non essere fermati. Gli agenti, dopo un breve inseguimento, sono riusciti a bloccare un riminese 24enne già noto alle forze dell'ordine che ha dichiarato di essere stato a una festa con altri amici per brindare alla fine dell'epidemia. Circa un'ora dopo un'altra Volante che transitava in via Mantova ha notato un gruppo di quattro giovani che facevano capannello in mezzo alla strada e che, anche loro, alla vista degli agenti sono scappati nascondendosi negli androni dei palazzi. E' stato chiesto l'intervento di un'altra pattuglia e, alla fine, gli agenti sono riusciti a stanarli tutti. Ad essere identificati sono stati un albanese 21enne e tre italiani di 21 e 20 anni tutti risultati residenti a Cesenatico. In un primo momento il gruppo ha sostenuto di abitare in zona e di essersi ritrovati per fumare insieme una sigaretta ma, alla fine, si sono dovuti arrendere all'evidenza e anche per loro è scattata la sanzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Festeggiamo la fine dell'epidemia", gruppo di giovani sanzionati per assembramento

RiminiToday è in caricamento