Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Bellariva / Via del Gelsomino

Fine corsa per lo spacciatore di cocaina, arrestato dalla squadra Mobile

Nella rete del personale della Questura di Rimini è finito un 21enne albanese, in suo possesso anche due pistole senza il tappo rosso

Da diverso tempo era finito nel mirino degli inquirenti della squadra Mobile della Questura di Rimini, che lo sospettavano di essere uno spacciatore, e alla fine per un 21enne di origini albanesi sono scattate le manette. La zona preferita del giovane era quella tra via Costa e del Gelsomino, dove arrivava al volante di una Opel Corsa, e veniva raggiunto dai clienti. Gli inquirenti della sezione Antidroga lo hanno così atteso fino a quando, nei giorni scorsi, lo hanno fermato per una perquisizione. Nell'intercapedine del bagagliaio, nascosta nel vano degli altoparlanti, gli agenti hanno trovato unaa busta sotto vuoto trasparente, contenente della sostanza bianca solida, risultata poi essere cocaina per il peso lordo di 106,7 grammi. Nel portafoglio del 21enne, invece, sono spuntati 1200 euro ritenuti il provento dello spaccio.

La successiva perquisizione domiciliare, un appartamento dove lo straniero è ospite di amici, ha permesso di trovare nelle adiacenze dell'abitazione, e più precisamente nel controsoffitto del corridoio,  una busta con all’interno due pistole ad aria compressa, prive di tappo rosso, riproducenti quelle in uso alle forze dell'ordine. Per il 21enne sono quindi scattate le manette con l'accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fine corsa per lo spacciatore di cocaina, arrestato dalla squadra Mobile
RiminiToday è in caricamento