menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finge un malore e tenta l'evasione nonostante le manette

I carabinieri di Rimini hanno arrestato M.M., tunisino di 19 anni e domiciliato a Rimini, con vicende penali a carico, perchè responsabile di resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

I carabinieri di Rimini hanno arrestato M.M., tunisino di 19 anni e domiciliato a Rimini, con vicende penali a carico, perchè responsabile di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Alle ore 16:30 circa del primo giorno dell'anno l'uomo, già arrestato nelle prime ore del Capodanno per evasione dagli arresti domiciliari, mentre era ristretto nella camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo, ha simulato un forte dolore al petto ed è stato accompagnato al pronto soccorso. Qui, nonostante le manette, ha tentato la fuga.

Al termine degli accertamenti medici, risultati tutti negativi, benchè ammanettato, il 19enne, allo scopo di liberarsi e tentare la fuga, ha infatti aggredito i militari che lo stavano piantonando con calci, colpendone uno con una ginocchiata e mordendolo alla mano, ma nonostante le lievi lesioni patite da un carabiniere, giudicato guaribile in sei giorni, l'uomo è stato nuovamente immobilizzato.


Il P.M. di turno, informato del comportamento violento dell’arrestato, ne ha disposto nuovamente l’arresto e l’accompagnamento presso la Casa Circondariale di Rimini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento