Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Finto poliziotto in azione, tre appartamenti ripuliti dal malvivente

L'uomo ha utilizzato lo stesso modus operandi per carpire la fiducia dei padroni di casa e impossessarsi degli oggetti preziosi

Pomeriggio di intenso lavoro, quello di mercoledì, per un malvivente che spacciandosi per finto poliziotto è riuscito a mettere a segno tre colpi sempre con lo stesso modus operandi. Il primo appartamento ripulito è stato in via Minguzzi, a Viserbella, e ha avuto come vittima un'anziana donna. L'uomo ha bussato alla porta di casa e, spacciandosi per un agente della polizia di Stato, ha spiegato alla signora che due individui di colore erano appena scappati da quell'abitazione e che, sicuramente, avevano commesso un furto. La vittima, spaventata, ha aperto la porta facendo entrare il malvivente che, subito, le ha suggerito di andare a controllare il nascondiglio dove custodiva gli oggetti di valore. Senza pensarci, l'anziana ha così inconsapevolmente mostrato all'uomo i preziosi e questo, senza farsi scoprire, ha asportato due orologi d'oro e una catenina sempre d'oro. Una volta ottenuto il malloppo, il finto agente è uscito in tutta fretta dileguandosi e facendo perdere le proprie tracce mentre la vittima, resasi conto di essere stata derubata, ha dato l'allarme facendo accorrere sul posto i veri poliziotti.

Colpo analogo qualche ora dopo, in via Covignano, dove il malvivente, presumibilmente lo stesso di via Minguzzi, era già riuscito a penetrare nell'abitazione di due anziane che lo hanno sorpreso nel giardino. Anche questa volta si è qualificato come agente della polizia di Stato spiegando di stare inseguendo dei ladri che erano appena fuggiti dall'appartamento. Fidandosi, le signore in compagnia della nipote lo hanno fatto entrare nell'appartamento trovandolo a soqquadro. Forte della sua qualifica di poliziotto, il malvivente ha fatto finta di effettuare un sopralluogo riuscendo ad impossessarsi anche dei preziosi lasciati poco prima convicendo, allo stesso tempo, le vittime ad aprire anche l'appartamento del figlio dove, il ladro, ha potuto mettere le mani su altri preziosi e contanti. E' stato a questo punto che, rendendosi conto di quanto stava accadendo, le tre donne impaurite hanno cercato di chiudere in casa il malvivente che, per fuggire, non ha esitato a spintonarle per guadagnarsi la fuga mentre, le signore, davano l'allarme facendo accorrere i carabinieri. Almeno 8mila euro il bottino del secondo colpo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finto poliziotto in azione, tre appartamenti ripuliti dal malvivente

RiminiToday è in caricamento