"Fisioterapista" dalle mani di fata assolto dall'accusa di esercizio abusivo

Tutti i testimoni hanno riferito di aver tratto giovamento dai trattamenti dopo aver girato molti medici e che, dalle loro cure, non avevano avuto alcun risultato benefico

Lui è un 60enne che, in passato, nonostante fosse privo di qualsiasi titolo non si faceva problemi a ricevere pazienti per "curarli" da ogni tipo di malanno. Problemi muscolari e agli arti ma, anche, cose più serie come la cistite per il "professionista" non avevano segreti tanto che, col tempo e col passaparola, si era fatto un discreto numero di pazienti che riceveva nel suo studio nell'entroterra riminese. A smascherare l'attività del 60enne, però, erano arrivati i Nas i quali, dopo aver scoperto che non aveva nessun tipo di professionalità per manipolare i pazienti, lo avevano denunciato a piede libero per esercizio abusivo della professione nel 2012 e, allo stesso tempo, avevano messo sotto sequestro la casa della convivente dove riceveva i clienti.

Finito a processo, sul banco dei testimoni sfilati davanti al gudice monocratico del Tribunale di Rimini una serie di ex pazienti i quali, dopo aver raccontato i loro vari tipi di acciacchi, hanno testimoniato tessendo le lodi dell'imputato. Qualcuno, addirittura, ha raccontato di essere guarito dalla cistite solo grazie alle manipolazioni del 60enne mentre altri, dopo essere stati visitati dai loro medici e non trovando giovamento per i propri mali, solo dopo una seduta col falso fisioterapista erano guariti. Gli stessi, poi, hanno testimoniato che l'uomo non pretendeva denaro per le proprie prestazioni ma si accontentava di un'offerta libera che, in alcuni casi, veniva versata in maniera tangibile con vino e panettoni. Alla luce di quanto emerso durante il dibattimento, il giudice Antonio Pelusi ha accolto la richiesta di assoluzione da parte del pubblico ministero emettendo un verdetto che assolve il 60enne, difeso dall'avvocato Torsani, dall'accusa di esercizio abusivo della professione di fisioterapista perchè il fatto non sussiste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento