Fissato per la prossima primavera il processo ai minori accusati di stupro

I tre ragazzini, complici di Guerlin Butungu, compariranno davanti ai giudici del Tribunale di Bologna

Dopo la condanna a 16 anni di reclusione per il capobranco Guerlin Butungu, il congolese 20enne autore dei feroci stupri avvenuti sulla spiaggia di Rimini alla fine di agosto, toccherà ai tre minorenni rispondere delle stesse accuse. I due fratelli marocchini di 15 e 16 anni e il 17enne nigeriano saranno processati il prossimo 28 marzo a Bologna. I giovanissimi erano stati i primi a finire nella rete degli inquirenti, dopo che i fratelli decisero di presentarsi spontaneamente ai carabinieri di Vallefoglia, nel persarese, dove risiedevano. Le loro confessioni hanno poi permesso di inchiodare il maggiorenne ritenuto il capobranco che, oltre alle rapine ai danni dei turisti sorpresi in spiaggia nelle ore notturne, indicava le vittime da aggredire e violentare.

Orrore sulla spiaggia di Rimini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento