Fluidificazione dell’asse mediano: al via i lavori all’incrocio tra le vie Emilia e Italia

Dopo la conclusione dei primi tre interventi, che in queste prime settimane stanno confermando il senso del progetto con una viabilità più scorrevole e sicura grazie alle nuove rotonde realizzate, mercoledì 3 settembre partirà il quarto intervento

Al via il quarto dei 21 interventi previsti dal progetto di fluidificazione dell’asse mediano, l’intervento complessivo messo a punto dall’Amministrazione comunale per aumentare la sicurezza e agevolare il traffico d’attraversamento della città con l’eliminazione degli impianti semafori esistenti e delle svolte a sinistra.

Dopo la conclusione dei primi tre interventi, che in queste prime settimane stanno confermando il senso del progetto con una viabilità più scorrevole e sicura grazie alle nuove rotonde realizzate, mercoledì 3 settembre partirà il quarto intervento e questa volta ad essere interessato sarà l’incrocio fra via Italia e via Emilia, davanti allo stabilimento Scm, quello contrassegnato dal punto 1 nella mappa generale dell’intervento.

Sulla direttrice Rimini Fiera – Miramare, infatti, l’incrocio è il primo nodo a nord della città che il progetto vuole sciogliere, passando da una regolamentazione della viabilità tra le strade secondo il ‘dare precedenza’ a quella attraverso la nuova rotatoria che sarà realizzata. Rispetto ai precedenti interventi, dove si è operato in ambito prettamente urbano, l’incrocio Via Emilia/Italia è attraversato prevalentemente da auto e camion, trattandosi di viabilità principale di scorrimento e non di strade urbane di quartiere. La nuova rotatoria sarà quindi la prima a doversi confrontare progettualmente con una quota importante di traffico pesante.

L’esecuzione dei lavori non prevede la chiusura al traffico delle strade interessate dai lavori, ma solo restringimenti parziali delle corsie e quindi sarà sempre garantito il transito dei veicoli.

La nuova rotatoria, che entrerà in funzione in orario notturno per ridurre i disagi per la circolazione stradale, avrà un diametro di 22,5 mt e una corsia di transito larga 7 mt. Al centro un anello sormontabile verniciato con resine sintetiche di colore rosso, della larghezza di 1 metro e 70 e la corona centrale non transitabile perimetrata da cordoli in gomma, con un raggio di 2,65 m. La via Emilia si innesterà nella rotonda con corsie della larghezza di 4 metri mentre la Via Italia avrà la corsia di ingresso della larghezza di 3 metri e 50 e quella di uscita di 4. Attorno alla nuova rotatoria verrà data continuità al percorso ciclabile monodirezionale con direzione città.

Il progetto esecutivo è stato redatto dai tecnici di Anthea (Servizio Manutenzione Strade), riprendendo le indicazioni generali riportate nel progetto preliminare redatto dalla Direzione Lavori Pubblici e Qualità Urbana del Comune di Rimini, che provvederanno anche alla Direzione Lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento