Folle inseguimento notturno, per due volte sperona l'auto della polizia Stradale

Il guidatore di una Bmw non si è fermato all'alt innescando una corsa a tutta velocità lungo la Statale 16 Adriatica

E' di un Fiat Freemont della polizia Stradale speronato, di due agenti finiti all'ospedale e di parte della segnaletica verticale abbattuta il bilancio del folle inseguimento avvenuto nella notte tra mercoledì e giovedì sulla Statale 16 Adriatica. Tutto è iniziato poco prima delle 2 quando, nel territorio del comune di Bellaria, la pattuglia ha intimato l'alt a una Bmw con due persone a bordo. Il guidatore, che in un primo momento aveva accennato a fermarsi, ha poi pigiato sull'acceleratore centrando la parte anteriore del suv della polizia e, uscendo di strada, ha abbattuto al segnaletica verticale fuggendo a tutta velocità in direzione di Rimini. Ne è nato un folle inseguimento, col Bmw tallonato dalla pattuglia che, nel frattempo, ha dato l'allarme alle altre auto sul territorio. Dopo circa 4 chilometri, raggiunta dagli agenti, l'auto dei fuggitivi ha nuovamente speronato la pattuglia ma, questa volta, gli agenti sono riusciti a bloccare l'auto.

Al volante del Bmw è stato trovato un cittadino marocchino 27enne, già noto alle forze dell'ordine, e una connazionale. Il ragazzo è stato quindi arrestato mentre i due agenti della Stradale, rimasti lievemente feriti, sono stati costretti a ricorrere alle cure del pronto soccorso dal quale sono poi stati dimessi con una prognosi di 15 giorni. Dopo una notte in camera di sicurezza, il 27enne è comparso giovedì mattina davanti al giudice per rispondere di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il magistrato, nel convalidare il fermo, ha poi disposto per il nordafricano la scarcerazione, con l'obbligo di presentazione 2 volte alla settimana, in attesa della prossima udienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento