Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Fondazione Carim, l’avvocato Catrani eletto nel Consiglio Generale

Penalista da oltre 30 anni, si è occupato di importanti processi, molti assurti alle cronache locali e non solo, oltre ad essere un appassionato scrittore della storia di Rimini, bibliofilo e collezionista

L’Assemblea dei Soci della Fondazione Carim ha eletto l’Avvocato Alessandro Catrani membro del Consiglio Generale al posto del dottor Paolo Pasini divenuto Presidente del Sodalizio. I candidati al ruolo erano il dottor Antonio Polselli ed appunto il legale riminese che si è imposto con 32 voti rispetto ai 29 dell'avversario. L’avvocato Catrani era stato nominato socio due anni fa, nel 2022. Avvocato Penalista del Foro di Rimini, svolge tale professione dal 1994, occupandosi da oltre 30 anni di importanti processi penali, molti assurti alle cronache locali e non solo. È inoltre, notoriamente, bibliofilo e collezionista di fotografie storiche della Rimini del Primo Novecento. Ha scritto numerosi libri sulla storia di Rimini e ha tenuto decine di conferenze cittadine oltre a scrivere stabilmente da dieci anni sulla rivista culturale Ariminum.

Riminese doc, Catrani si è diplomato al Liceo Classico "Giulio Cesare" per poi laurearsi in Giurisprudenza col massimo dei voti. È stato Assistente per molti anni presso la Cattedra di Diritto Penale dell’Università degli Studi di Bologna, svolgendo ampia attività scientifica e didattica. È avvocato penalista del Foro di Rimini e svolge tale professione dal 1994, occupandosi da oltre 30 anni di importanti processi penali, molti assurti alle cronache locali e non solo. 

Ha esordito come scrittore nel 2004, pubblicando, per i tipi di Panozzo Editore, la sua prima corposa opera "Anni 20… che passione. Accadimenti e vita quotidiana a Rimini nel primo dopoguerra". Nel novembre 2010 ha dato alle stampe, sempre per i tipi di Panozzo Editore, "Kursaal e dintorni. Immagini di Rimini mondana e balneare fra le due guerre". Entrambe le opere sono state dedicate dall’Autore alla cara memoria di suo nonno Aldo Catrani. Da diversi anni è anche redattore della rivista “Ariminum”, ove pubblica stabilmente articoli nella sezione “Tra cronaca e storia”. Ha redatto il capitolo su Rimini nel volume AA.VV. (a cura di Speziali A.) "Romagna Liberty", Santarcangelo di Romagna-Dogana R.S.M., 2012.

Dal febbraio 2013 al 2015 ha curato, sul quotidiano La Voce di Romagna, la rubrica domenicale "Kursaal e dintorni". Nel 2014 ha dato alle stampe, sempre per i tipi di Panozzo editore, "Il conte che amava volare. La Rimini di Guido Mattioli". Nel numero di dicembre 2014 la rivista nazionale “Il Fotografo”, stante l’importanza della sua passione e della sua collezione (oltre 30.000 foto originali) gli ha riservato un ampio articolo-intervista. Nel dicembre del 2015 ha inaugurato la sua prima mostra (Rimini, Foyer del Teatro Galli) dal titolo: "La Prima Stagione. Gli esordi della Rimini balneare attraverso le immagini inedite della Collezione Alessandro Catrani".

Nel dicembre del 2016 ha inaugurato la sua seconda mostra (Rimini, Foyer del Teatro Galli) dal titolo: "Rimini negli Anni '20. Il Decennio Folle nelle immagini inedite della Collezione Alessandro Catrani". Nel Gennaio 2020, per i tipi del Centro Stampa Digitalprint Rimini, ha dato alle stampe “La Marina di Rimini nel 1894”, con il Patrocinio del Comune di Rimini. 
Ha tenuto decine di conferenze cittadine. Nel 2022 è stato eletto, per le sue qualità professionali e culturali, Socio della benemerita Fondazione della Cassa di Risparmio di Rimini. Ha pubblicato nel 2023, con i Tipi di Panozzo editore, il libro illustrato di grande formato dal titolo “Gli Anni dell’Incanto. Eleganza e mondanità nella Rimini della Belle Époque”,  integralmente arricchito di materiali provenienti dalla sua collezione. Nel 2024 è stato eletto membro del Consiglio Generale della benemerita Fondazione della Cassa di Risparmio di Rimini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Carim, l’avvocato Catrani eletto nel Consiglio Generale
RiminiToday è in caricamento