menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fondazione Cassa di Risparmio: eletto il nuovo cda

Si è riunito martedì pomeriggio il Consiglio Generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, con all’ordine del giorno: la nomina del Vicepresidente, del nuovo Consiglio di Amministrazione e del Collegio dei Sindaci Revisori

Si è riunito martedì pomeriggio il Consiglio Generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, con all’ordine del giorno: la nomina del Vicepresidente, del nuovo Consiglio di Amministrazione e del Collegio dei Sindaci Revisori. In avvio del Consiglio Generale il Presidente Massimo Pasquinelli ha premiato con il trittico di medaglie della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini l’ex Vicepresidente Bruno Vernocchi, i consiglieri uscenti Giovanni Protti, Matteo Guaitoli, Renzo Ticchi, Gianandrea Polazzi e Leonardo Cagnoli. Riconoscimenti anche ai sindaci revisori Paolo Damiani, Marco Migani e Maurizio Mussoni.

“Non è usuale per la Fondazione – ha detto Pasquinelli – consegnare riconoscimenti a propri amministratori uscenti, ma l’eccezionalità del lavoro svolto nel quadriennio trascorso, particolarmente nel periodo di straordinario lavoro volto a favorire la ricapitalizzazione di Banca Carim, ci ha portato ad un segno di profonda gratitudine”. A seguire, si sono svolte le votazioni, con questi risultati. Il nuovo Vice Presidente è il Prof. Leonardo Cagnoli. A comporre il nuovo Consiglio di Amministrazione sono stati eletti: Raffaella Balzi (avvocato), Paola Brighi (docente universitario) Antonio Galli (imprenditore edile), Ferdinando Piccari (pubblicista) e Gianluca Spigolon (avvocato).

Infine, il nuovo Collegio dei Revisori sarà formato dai tre membri effettivi Paolo Damiani (Presidente), Francesco Farneti e Maurizio Mussoni. Si aggiungono i membri supplenti Fabio Pranzetti e Fabrizio Piccioni. “Dopo l’ingresso di diciannove nuovi Soci – commenta il Presidente Massimo Pasquinelli – la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini ha ora il suo nuovo Consiglio di Amministrazione, formato da personaggi altamente rappresentativi, di grande qualità professionale e umana, pienamente all’altezza di affrontare anni che si prospettano intensi e impegnativi. Al nuovo CdA, con il Vice Presidente Leonardo Cagnoli al mio fianco, viene consegnato il compito di disegnare una prospettiva strategica della Fondazione, nelle quali il peso economico e finanziario dovranno meglio equilibrarsi con la capacità di relazione, di innovazione progettuale, di coesione sociale, in sintesi con una rinnovata ‘intelligenza della realtà’. Ci metteremo subito al lavoro affinché tutto ciò sia percepibile e percepito”.

LA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI RIMINI PER IL TERRITORIO - La Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini nei suoi primi vent’anni di attività (1992-2012) ha erogato, sotto varie forme, 91,7 milioni di euro a favore del territorio riminese. Per quanto riguarda il sostegno a progetti e interventi, la ripartizione è stata: 42,8% al settore arte, cultura, restauri; 26,2% al settore educazione e formazione; 18,9% al settore volontariato, compresa l’assistenza agli anziani; 12,1% al settore sviluppo locale. Nel 2013 il Documento programmatico ha previsto l’erogazione di 1,9 milioni di euro per iniziative sul territorio provinciale, nell’ambito dei tradizionali settori d’intervento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ecco i 3 momenti della vita in cui si ingrassa di più

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento