Cronaca

Fondazione Cetacea: "Il cucciolo di capriolo uscito dall'aeroporto, mamma ancora intrappolata"

Per liberare la femmina, salvata in extremis dalle doppiette, è al lavoro il Cras "Il Pettirosso" con l'obiettivo di intrappolare l'animale in maniera incruenta per poi rimetterlo in natura

A dare l'annuncio sulla propria pagina Fecebook è la Fondazione Cetacea che, aggiornando la situazione sui due caprioli rimasti intrappolati all'interno dell'aeroporto "Fellini" di Rimini, riporta come il cucciolo sia riuscito ad uscire. Il piccolo bambi sarebbe passato da un buco, poi richiuso, attraverso la recinzione. Nascosta tra la vegetazione, quindi, rimarrebbe solo la madre il cui destino è stato salvato in extremis dalle associazioni animaliste quando le doppiette erano già pronte ad abbattere l'animale. La Fondazione, poi, si augura che il Cras "Il Pettirosso" faccia il possibile per riuscire ad intrappolare il capriolo rimasto all'interno in maniera incruenta per poi rimetterlo in natura. "L'associazione però - ricorda la Fondazione - è una onlus come noi, che vive di donazioni, i continui spostamenti da Modena stanno incidendo sul bilancio e, a quanto pare, Airriminum non parla di rimborsi. Per questo suggeriamo che le  Associazioni animaliste e le persone che si sono mobilitate facciano, come noi, una donazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Cetacea: "Il cucciolo di capriolo uscito dall'aeroporto, mamma ancora intrappolata"

RiminiToday è in caricamento