Un aiuto per le famiglie povere: aumenta il fondo per il progetto “Borsa di sport”

"Il Comune quest’anno ha messo a disposizione un fondo di 67.500 euro contro i 50mila dello scorso anno", sottolinea l’assessore alle politiche dello Sport Gian Luca Brasini

Anche per la stagione 2014/2015 torna “Borsa di sport”, il progetto voluto dall’Amministrazione Comunale per sostenere la pratica sportiva dilettantistica. Borsa di sport infatti nasce allo scopo di aiutare le famiglie che versano in una situazione economica particolarmente critica affinché possano garantire ai propri figli la possibilità di praticare una disciplina sportiva.

“Il Comune quest’anno ha messo a disposizione un fondo di 67.500 euro contro i 50mila dello scorso anno – sottolinea l’assessore alle politiche dello Sport Gian Luca Brasini – Questo perché siamo fortemente convinti del valore di questo progetto (riconosciuto di recente anche a livello nazionale nell’ambito del premio “Sport&Cultura”, categoria “etica e sport”) che mira a consentire a tutti i ragazzi di fare sport, di cui tutti sappiamo l’importanza dal punto di vista dello sviluppo fisico, del carattere e per la socializzazione”.

In concreto il Comune assegnerà benefici economici a rimborso, parziale o integrale, del costo che le famiglie sosterranno per far svolgere ai propri ragazzi l’attività sportiva sul territorio comunale. La cifra messa a disposizione dal Comune sarà suddivisa tra i soggetti che saranno ammessi alla procedura, in base al rispettivo ordine di inserimento in graduatoria e fino ad un limite massimo di 250 euro ciascuno.

“Questo progetto – sottolinea l’assessore Brasini - non sarebbe possibile senza il contributo degli sponsor e dei media partner, che hanno capito il valore sociale dello sport e che dunque lo sostengono concretamente”. Main sponsor di Borsa di sport sono Banca Carim e Le Befane shopping centre, a cui si aggiunge il contributo di Sgr Servizi e pianetaitalia.com e il sostegno di Banca Malatestiana. Media partner dell’iniziativa La Pieve Poligrafica e I love Rimini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le domande per l’ammissione al progetto potranno essere presentate agli uffici di Corso d’Augusto 154 (Ufficio Sport e Servizi Amministrativi Direzione Cultura e Turismo), via fax, attraverso e-mail (manifestazionisport@comune.rimini.it) o a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno entro e non oltre il 9 gennaio. Tutte le informazioni sui requisiti per accedere al contributo e le informazioni sono disponibili sul sito del Comune di Rimini all’indirizzo https://sport.comune.rimini.it/progetti/-categoria10/pagina40.html.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento