Forza Nuova e centri sociali, blindato dalla polizia il cuore di Rimini

Strade chiuse dagli agenti in tenuta antisommossa per evitare che le due formazioni vengano a contatto

Forza Nuova in piazza Ferrari e, in piazza Tre Martiri, i centri sociali che cercano di raggiungere la manifestazione del partito di estrema destra. Tardo pomeriggio di tensione per le strade del centro storico di Rimini presidiate dalle forze dell'ordine, in tenuta antisommossa, per evitare che i due schieramenti vengano a contatto. In piazza Ferrari il segretario nazionale di Forza Nuova, Roberto Fiore, sta tenendo una conferenza pubblica per presentare il programma e i candidati di “Italia agli italiani” mentre, dall'altro lato dello schieramento, si sta urlando "Siamo tutti antifascisti". Le manifestazioni arrivano nel giorno in cui palazzo Garampi chiede du cambiare il regolamento comunale: chi chiede spazi pubblici per le proprie iniziative al Comune di Rimini dovrà firmare l'adesione ai valori costituzionali dell'antifascismo e della democrazia. L'amministrazione ha infatti intenzione di cambiare il regolamento in questo senso e nelle prossime settimane sottoporrà al Consiglio comunale la modifica per la concessione di spazi e locali pubblici.

Lo comunica lo stesso Comune parlando di un "atto doveroso, la cui elaborazione tecnica terrà conto di quanto sta emergendo da altri Comuni in Italia e dalle proposte e soluzioni provenienti dal Consiglio comunale". L'amministrazione sarà "aperte alle soluzioni" ma "ferma sull'obiettivo di fondo: non si può accettare che specialmente luoghi simbolo della nostra città, ad esempio piazza Tre Martiri, possano essere occupati anche per poche ore da coloro i quali non si riconoscono nel rifiuto della violenza, della discriminazione, di ogni tipo di 'suprematismo', stampati a chiare lettere nel dettato costituzionale italiano". La decisione nasce alla luce "dell'ampio dibattito in corso in queste settimane in Italia", e dopo "lo specifico ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale, la cui attuazione è sollecitata anche recentemente da forze politiche e civiche rappresentate nell'assise consiliare". Ma anche "e soprattutto in considerazione del fatto che la città di Rimini si fregi dal 1961 della Medaglia d'oro al valor Civile", conclude il Comune. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento