Frana sul colle di Covignano, strada distrutta e casa invasa dal fango

Allagate anche le carceri dei "Casetti" e il campo da calcio di don Pippo. Vigili del fuoco e volontari della protezione civile al lavoro per limitare i disagi

Pesanti danni nell'entroterra riminese a causa del nubifragio che, nel pomeriggio di mercoledì, si è abbattuto su tutta la provincia. Ad avere la peggio è stata la zona del colle di Covignano dove vigili del fuoco e volontari della protezione civile sono stati impegnati per smottamenti e allagamenti. Il carcere dei "Casetti" si è allagato e, sul posto, sono intervenuti i vigili del fuoco con le pompe idrovore per risucchiare le acque. Sempre nella zona di Covignano, sul versante della collina verso San Marino, si è registrato uno smottamento che ha interessato un gruppo di case la più a valle delle quali è stata invasa da una marea di acqua e fango. In un primo momento si è temuto il peggio per i proprietari, rimasti all'interno dell'abitazione, e per gli animali da cortile. La situtazione, resa ancora più difficile dalla frana di parte della strada, è poi rientrata quando sono arrivati sul posto sia i vigili del fuoco che i volontari della protezione civile e il personale della polizia Municipale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Coronavirus, nuovo decreto fino al 5 marzo: divieto di ricevere più di due persone in casa

Torna su
RiminiToday è in caricamento