menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti a raffica e spaccio: 11 arresti a Ferragosto nel riccionese

11 arresti per reati contro il patrimonio e spaccio, durante i controlli straordinari del Ferragosto compiuti dai Carabinieri di Riccione

11 arresti per reati contro il patrimonio e spaccio, durante i controlli straordinari del Ferragosto compiuti dai Carabinieri di Riccione. Al parco Aquafan arrestate tre persone: un ventunenne romano, incensurato; un ventitreenne romano, pregiudicato; un trentenne foggiano, disoccupato, pregiudicato. I primi due, approfittando della calca dovuta alle migliaia di persone presenti al parco acquatico, dopo aver spintonato alcuni giovani gli hanno strappato la collanina in oro per poi passarla ad altri del gruppo. Il 30enne foggiano aveva invece tentato di aprire con un cacciavite un'auto in sosta, nel parcheggio antistante il parco acquatico.

Altre sei persone arrestate per spaccio nei pressi di una discoteca della collina. Sono: un 22 enne casertano, pregiudicato; un 19 enne nigeriano, residente Castelfranco Emilia, incensurato; un 27enne tunisino, residente Brescia; una 18enne bresciana, fidanzata del tunisino, incensurata; un 21enne torinese, pregiudicato; un 18 enne del Bangladesh, in Italia senza fissa dimora, pregiudicato. All'esterno della discoteca in diverse occasioni, o in fila per entrare o tra le auto nel parcheggio, sono stati visti dai carabinieri cedere oppure consumare droghe. Controllati dai Militari, portati in caserma e arrestati per spaccio e detenzione ai fini di spaccio. In totale sequestrati circa 10 grammi di Mdma, 40 grammi di marijuana e 60 grammi di hashish. In zona Marano arrestato un ladro di portafogli.

Un 20enne marocchino, nullafacente, aveva approfittato della distrazione delle vittime che ballavano nei locali sulla spiaggia, per sfilare un portafoglio dai pantaloni. Infine un 24enne tunisino, pregiudicato che con una bomboletta spray, aveva accecato i clienti di un locale della spiaggia per poi approfittarne per derubarli. Bloccato e portato in caserma e' stato denunciato per detenzione di sostanze chimiche e urticanti e rimesso in libertà. Uscito dalla caserma ha rubato una bici. Proprio in quel momento, transitava la pattuglia dell'Aliquota Radiomobile che lo ha bloccato e arrestato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento