Venerdì di furti nei negozi riminesi: donna 'graziata' e due denunce

Venerdì, verso le 18, i Carabinieri erano intervenuti al Conad di viale Vespucci dove erano stati sorpresi due ragazzini albanesi rubare delle bottiglie di liquore e dei generi alimentari

Foto di repertorio

Giornata di furti quella di venerdì a Rimini. Alle ore 18:20 circa è pervenuta al numero di pronto intervento 112 della Centrale Operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Rimini, una richiesta di intervento da parte del titolare di un negozio di Via Gambalunga n. 21-25 in quanto era stata fermata una donna, accusata di furto. I Carabinieri, intervenuti sul posto, hanno appurato che la donna (un'albanese di 64 anni) era stata trovata in possesso di 3 flaconi di sapone del valore di 6 euro. Il proprietario del negozio non ha presentato la denuncia: la donna ha pagato il dovuto e se n'è andata.

FURTO AL CONAD DI RIMINI - Poco prima, verso le 18, i Carabinieri erano intervenuti al Conad di viale Vespucci dove erano stati sorpresi due ragazzini albanesi rubare delle bottiglie di liquore e dei generi alimentari. I due giovani, lui 23 anni, lei 21, sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento