Furti e violente rapine, il malvivente incastrato dalle impronte digitali

Arrestato dalla polizia di Stato un 27enne brasiliano accusato di aver svaligiato un ristorante e rapinato un'anziana nella sua abitazione

A incastrarlo è stato il colpo, messo a segno lo scorso 25 giugno ai danni di un ristorante di viale Vespucci, dove aveva svaligiato il fondo cassa. Il malvivente, un 27enne brasiliano, aveva scassinato una porta d'accesso del locale e, una volta dentro, si era impossessato di circa 400 euro. Durante il furto, però, così come emerso dalle immagini delle telecamere a circuito chiuso il sudamericano aveva lavorato a mani nude lasciando così una serie di impronte digitali. I reperti, raccolti dalla Scientifica, hanno così permesso di identificarlo. Nel frattempo, però, il malvivente era stato anche il protagonista di una violenta tenta rapina ai danni di un'anziana. Lo scorso 2 agosto, infatti, gli agenti della polizia di Stato erano intervenuti in via Cariddi dove la donna, che si trovava nell'appartamento insieme alla nipotina, si era trovata faccia a faccia con uno sconosciuto. L'uomo, brandendo un coltello, aveva minacciato l'anziana di "piantarglielo nel petto" se non gli avesse consegnato gli oggetti di valore per poi scaraventarla a terra davanti agli occhi della bambina che, terrorizzata, era messa a piangere.

La signora, però, era riuscita a rialzarsi e, afferrata la piccola, era riuscita a raggiungere il terrazzo dove si era messa a gridare aiuto. Il brasiliano, vista la situazione, era riuscito a scappare mentre, nel frattempo, sul posto era accorsa una pattuglia delle Volanti. La vittima, davanti agli agenti, era stata in grado di fornire una buona descrizione del 27enne tanto che, gli inquirenti, lo hanno così collegato al furto nel ristorante. Le indagini della Mobile hanno permesso di riuscire ad individuare il brasiliano che, nella giornata di venerdì, è stato arrestato su ordine della magistratura. Portato in Questura, al termine degli accertamenti di rito lo straniero è stato trasferito nel carcere riminese dei "Casetti" e dovrà ora rispondere di furto aggravato e tentata rapina aggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento