Furti, false generalità e controlli vari: 4 arresti a Riccione

L'uomo, entrato come cliente all’interno di un negozio di ottica, utilizzando delle forbici e manomettendo il sistema di antitaccheggio, ha rubato un paio di occhiali da sole del valore di 250 euro

Gran lavoro per i Carabinieri della Compagnia di Riccione che nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territorio effettuato tra mercoledì e giovedì, finalizzato al contrasto ed alla repressione dei reati in materia di prostituzione, contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti, hanno arrestato in poche ore ben quattro persone. Un bulgaro di 27 anni, residente a Parma, già noto alle forze dell'ordine, è finito nei guai per il furto di un paio di occhiali.

Lo stesso, entrato come cliente all’interno di un negozio di ottica, utilizzando delle forbici e manomettendo il sistema di antitaccheggio, ha rubato un paio di occhiali da sole del valore di 250 euro. Dopo esserseli nascosti sotto la maglia, si è dato velocemente nelle vie cittadine, ma è stato inseguito immediatamente dal proprietario.

Quest’ultimo, è riuscito ad attirare l’attenzione di una pattuglia dei Carabinieri in transito e una pattuglia della locale polizia municipale che hanno bloccato il malvivente, per poi restituire la refurtiva al proprietario dell’ottica. L’arrestato veniva poi tradotto presso la casa circondariale di Rimini a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Gli uomini dell'Arma hanno arrestato una prostituta romena di 22 anni, in Italia senza fissa dimora, in quanto, controllata in Piazzale Allende a Riccione, allo  scopo di eludere gli accertamenti dove abitualmente svolge la sua attività, ha dichiarato falsamente il proprio domicilio. L'accusa è di false attestazioni a pubblico ufficiale.

Un 38enne di Barletta dovrà rispondere dell'accusa di furto aggravato all'interno di un bar. L'episodio si è consumato il 15 marzo scorso. Arrestato anche un riminese di 25 anni, denunciato sabato scorso dai Carabinieri per possesso di droga. Il ragazzo, domiciliato in una comunità terapeutica, si è visto sospendere l'ordine dell'affidamento in prova al servizio sociale dall'ufficio Sorveglianza di Bologna.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento