Furto in ferramenta, poi in chiesa. Rubata persino la stola del prete

Con una telefonata alle 19.50 di lunedì sera al numero della sala operativa della Questura di Rimini, una donna chiede aiuto per un presunto furto in atto nella ferramenta di sua proprietà, in piazzale Bordoni, a Rimini

Con una telefonata alle 19.50 di lunedì sera al numero della sala operativa della Questura di Rimini, una donna chiede aiuto per un presunto furto in atto nella ferramenta di sua proprietà, in piazzale Bordoni, a Rimini. La donna è stata derubata del portafogli, che si trovava all'interno della sua borsa, appesa all'attaccapanni, e di attrezzi di ferramenta. Due volanti della polizia arrivano sul posto e scorgono l'uomo, descritto dalla vittima del furto, che esce dalla chiesa di San Raffaele Arcangelo, in via Codazzi.

L'uomo porta in spalla un borsone nero e, appena scorge le volanti, si dà alla fuga cercando di raggiungere lo scooter parcheggiato lì vicino. Gli agenti lo bloccano, prima che salga a bordo, e poi iniziano le perquisizioni. Nel bauletto del motorino rinvengono il portafogli della donna, mentre, nel borsone, molteplici oggetti sottratti dalla chiesa. Un quadro  raffigurante il sacro cuore di Gesù, con cornice in legno, 2 casse acustiche dell'impianto di amplificazione, una stola da prete viola, un leggio e persino un messale. Il riminese, classe '78, è stato arrestato con l'accusa di furto aggravato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento