Smontano la cassaforte nella stanza dell'hotel e fuggono con 40mila euro di gioielli

Maxi furto in un quattro stelle della Perla Verde, la banda ha agito con il massimo della discrezione

Colpo da manuale quello messo a segno, nel pomeriggio di sabato, da una banda di malviventi che è riuscita ad impossessarsi di 40mila euro di gioielli custoditi nella cassaforte di una stanza d'albergo. Il furto è avvenuto in un quattro stelle di Riccione dove alloggiava una coppia di imprenditori bergamaschi arrivati nella Perla Verde per trascorrere la settimana di Ferragosto. La scoperta è stta fatta dalla signora che, dopo pranzo, è salita nella stanza per riporre alcuni preziosi e ha scoperto che la cassaforte era sparita. Ignoti, con tutta probabilità approfittando del fatto che gli ospiti della struttura stavano mangiando, sono riusciti ad entrare nella camera e hanno letteralmente smontato la cassetta blindata dal suo supporto per poi allontanarsi in tutta fretta. Non si è sclude che, all'esterno, ci fosse un complice ad attenderli.

Scoperto il furto è scattato l'allarme e, sul posto, sono intervenuti i carabinieri che, oltre a raccogliere la denuncia delle vittime e l'inventario dei gioielli spariti, hanno acquisito i filmati delle telecamere a circuito chiuso che sorvegliano sia la struttura ricettiva che le zone limitrofe con la speranza che, dai fotogrammi, possano emergere elementi utili all'identificazione dei malviventi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rimini il primo caso di contagio in Romagna

  • Il ristoratore ha ‘esportato’ il virus in Romania, malato un 20enne dipendente del suo locale

  • Coronavirus a Rimini, il malato un cacciatore cattolichino rientrato da una battuta in est Europa

  • Coronavirus, la Regione annuncia due nuovi casi a Rimini. In 40 in isolamento volontario

  • Positivo al Coronavirus, scatta la quarantena per chi è venuto a contatto col cattolichino

  • L'ordinanza: chiuso il ristorante dell'uomo colpito dal Coronavirus e tutti i luoghi di aggregazione

Torna su
RiminiToday è in caricamento