Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

L'albergatore la accusa di avergli rubato il portafogli: ma il colpevole era il fidanzato

Agli agenti la ragazza ha detto di non c’entrare nulla con il furto e che il responsabile era, invece, il suo fidanzato

Sabato pomeriggio un equipaggio della Polizia è accorso nel piazzale antistante la stazione ferroviaria di Viserba, dove il titolare di un hotel aveva fermato una donna, a suo dire implicata in un furto di un portafogli della madre. Agli agenti la ragazza ha detto di non c’entrare nulla con il furto e che il responsabile era, invece, il suo fidanzato.

L’albergatore ha fornito una sua versione dei fatti spiegando che poco prima, mentre svolgeva regolarmente le sue attività di reception, aveva visto giungere una coppia, e proprio la ragazza gli aveva chiesto una stanza doppia. Mentre l’uomo verificava la disponibilità della camera, aveva sentito le urla della madre che gli segnalava che il ragazzo giunto in compagnia della donna si era impossessato del suo portafogli mentre era stato lasciato all’interno dell’auto. Subito si è posta all’inseguimento del giovane che, stringendo in mano il portafogli, velocemente è fuggito facendo perdere le sue tracce.

La ragazza ai poliziotti riferiva, con forza e in lacrime, di non sapersi spiegare il motivo di un simile gesto del suo fidanzato, per poi chiamarlo al cellulare urlandogli di assumersi le proprie responsabilità. A questo punto l'uomo si è tornato sul posto per restituire il portafogli che, comunque, è risultato mancante di alcune decine di euro. Il 35enne, tunisino, è stato tratto in arresto per furto in attesa del rito direttissimo di lunedì mattina, mentre la ragazza è risultata estranea ai fatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'albergatore la accusa di avergli rubato il portafogli: ma il colpevole era il fidanzato

RiminiToday è in caricamento