Il complice scappa con 1500 euro, lui viene arrestato dopo aver ferito una donna

Secondo quanto ricostruito dai militari, l'uomo, insieme ad un complice, ha forzato la porta d'ingresso, ripulendo il registratore di cassa.

Sorpreso con le mani nel sacco mentre stava mettendo a segno un furto nell’Ufficio cambi “Wester Union”, in via Tripoli. Un 66enne napoletano è stato arrestato dai Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile di Rimini. L'episodio si è consumato nel primo pomeriggio di giovedì.  L'esercizio commerciale in quel momento era chiuso al pubblico, ma la titolare e la sorella, che passavano in macchina davanti all'agenzia, si sono subito accorte che qualcosa non andava vedendo la serranda aperta a metà.

Quando le due donne sono entrate nel negozio hanno sorpreso due uomini rovistare tra i cassetti. Una delle due è riuscita a bloccare il 66enne, afferrandolo alla cintola dei pantaloni senza lasciarlo fuggire, nonostante questo la picchiasse col manico di un cacciavite sulle braccia. L'altra donna invece si è messa all'inseguimento del complice, che si è dileguato col bottino di 1500 euro. Quest'ultimo è stato descritto di altezza media, sui 50 anni, di robusta corporartura. Per la titolare 12 giorni di prognosi per lesioni al polso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

Torna su
RiminiToday è in caricamento