Badante ruba gioielli, il figlio li mette in vendita: recuperati 7 anelli e due orecchini

La vittima, che ha riconosciuto senza ombra di dubbio la refurtiva, non si era nemmeno immaginata che la badante, al quale rivolgeva la massima fiducia, si fosse impossessata dei gioielli

I Carabinieri di Santarcangelo di Romagna, al termine di una indagine lampo, hanno denunciato mercoledì mattina con le accuse di furto aggravato e ricettazione di gioielli madre e figlio, rispettivamente di 45 e 20 anni del posto. L’indagine è nata dalla denuncia presentata da una 60enne santarcangiolese dopo aver riscontrato il furto di alcuni gioielli di famiglia all’interno della sua abitazione senza che ignoti fossero entrati in casa o avessero lasciato segni di effrazione.

Gli uomini dell'Arma hanno controllato i negozi comproro della zona individuando, in un esercizio, 7 anelli e 2 paia di orecchini, lì venduti dal giovane denunciato per ricettazione. Dallo sviluppo delle indagini è emerso che la madre del giovane lavorava come badante all’interno dell’abitazione della sessantenne.

La vittima, che ha riconosciuto senza ombra di dubbio la refurtiva, non si era nemmeno immaginata che la badante, al quale rivolgeva la massima fiducia, si fosse impossessata dei gioielli. Ora la refurtiva è stata sottoposta a sequestro. Sarà la magistratura a decidere a chi restituirla. Durante la perquisizione domiciliare il giovane 20enne è stato trovato inoltre in possesso di una pianta di cannabis, sottoposta a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento