Ruba un portafoglio, ma non sfugge all'Arma: arrestato un predone della spiaggia

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Rimini hanno arrestato in flagranza di reato per furto aggravato un 35enne marocchino, già noto alle forze dell’ordine

Predone della spiaggia nella rete delgli uomini dell'Arma. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Rimini hanno arrestato in flagranza di reato per furto aggravato un 35enne marocchino, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, notando una festa privata in corso in uno stabilimento balneare sito sul lungomare Tintori, si è avvicinato ai tavoli non occupati, dove i partecipanti alla festa avevano riposto alcuni effetti personali. Notando una borsa aperta, l’uomo, con una mossa repentina, ha rubato il portafoglio, allontanandosi con fare indifferente.

Ma la vittima, una 14enne in vacanza a Rimini con la famiglia ed un gruppo di anici, si è accorta immediatamente del furto subito, dando l’allarme ai familiari che, senza perdere di vista il reo, hanno contattato il 112. Giunti sul posto i militari hanno bloccato l’uomo che, nel frattempo, dopo aver prelevato i soldi, si era disfatto del portafoglio buttandolo per terra. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario mentre il 35enne è stato arrestato.

Sabato mattina, a seguito di udienza di convalida svoltasi presso il Tribunale di Rimini, l’arresto è stato convalidato: l’uomo, all’esito del giudizio con rito abbreviato, è stato condannato a 3 anni di reclusione e associato nella casa circondariale di Rimini. L’attenzione dei Carabinieri di Rimini, al comando del capitano Sabato Landi, rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di legalità avanzate dai cittadini.

Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri su disposizione del comandante provinciale, il tenente colonnello Giuseppe Sportelli, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando la cittadinanza al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento