rotate-mobile
Cronaca Ausa / Piazza Leopoldo Tosi, 4

Dopo il sopralluogo mettono a segno il colpo: sradicata la cassaforte

Presa di mira la sede della Cna di Rimini, i malviventi erano già entrati in azione una settimana fa senza portare via nulla probabilmente con l'obiettivo di pianificare il furto

Furto notturno alla sede della Cna di Rimini, in piazzale Tosi, dove una banda di malviventi ha sradicato la cassaforte fuggendo col bottino. Il colpo è stato messo a segno tra giovedì e venerdì coi ladri che sono riusciti ad entrare nella palazzina eludendo i sistemi di allarme e puntando direttamente verso il forziere che è stato portato via insieme a tutto il suo contenuto. Il furto è stato scoperto solo nella mattinata di venerdì alla riapertura degli uffici quando, i primi dipendenti, hanno dato l'allarme facendo intervenire i carabinieri. Secondo quanto emerso, già una settimana fa la sede della Cna era stata presa di mira dai ladri che erano riusciti ad entrare nell'edificio ma senza rubare nulla. Alla luce di quanto accaduto successivamente, non si esclude che i malviventi avessero effettuato un sopralluogo per pianificare il colpo di questa notte. Al momento sono in corso gli accertamenti dei carabinieri e l'ammontare del bottino è in fase di quantificazione ma, secondo qunato emerso, dovrebbe trattarsi di oltre 5mila euro in contanti oltre a libretti degli assegni e carte di credito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il sopralluogo mettono a segno il colpo: sradicata la cassaforte

RiminiToday è in caricamento