Raccolti 15mila euro per il piccolo Gabriele, il bimbo rimasto orfano a due anni

Filippo Magnani, l'organizzatore dell'evento: "Hanno partecipato in centinaia e tra i premi in palio anche le magliette donate da arbitri nazionali e firmate dai calciatori"

"E' stata una serata di festa, così come volevano i nonni di Gabriele", spiega Filippo Magnani (nella foto in alto, a destra), presidente del consiglio d'Istituto dell'IC di Igea Marina che ha organizzato una serata di raccolta fondi per una borsa di studio destinata al bimbo di due anni rimasto orfano. Il papà, Daniele Magnani, è scomparso l'anno scorso a 40 anni per un incidente sul lavoro, e a distanza di pochi mesi è deceduta anche Francesca, 39 anni. Una tragedia che ha colpito tutti e per Gabriele in tanti hanno voluto dare il loro contributo.

Sabato per la cena di solidarietà al Palacongressi di Bellaria, a dare una mano a Filippo Magnani c'erano tanti genitori, la Onlus Associazione aiuto per la vita e la parrocchia Nostra Signora del Sacro Cuore. I volontari impegnati erano più di 70. "Conoscevo Francesca, la mamma di Gabriele, da piccoli siamo cresciuti insieme, e sono felice che ci sia stata questa partecipazione". Durante l'evento c'è stata anche una lotteria e una sovvenzione a premi, una specie di asta, "anche in questo caso abbiamo ricevuto tante donazioni, ci sono stati arbitri di serie A, fra cui Michael Fabbri, che hanno regalato le magliette originali di Suso del Milan e di Dybala della Juventus. Ma in palio c'era anche la maglia con gli autografi di tutti i calciatori del Cesena e quelle con i numeri 7 e 8. Il pittore Silvano Lazzarini ha donato un suo quadro e poi si sono mosse molte associazioni, anche una di San Marino, e attività differenti, come il Caffè Commercio di Rimini che ha organizzato una colletta".

Anche chi non ha partecipato alla cena ha dato il suo contirbuto: "Tante persone sono venute a versare la quota anche se non cenavano. Durante la serata ha cucinato lo chef Giacomo Soleti, gli alimenti sono stati quasi tutti donati e in sala hanno dato una mano gli studenti dell'alberghiero di Rimini e Cervia. Si è esibita anche la band Fuori tempo e don Marco ha tenuto un bellissimo discorso".

L'obiettivo è stato raggiunto: "Siamo riusciti a raccogliere abbastanza denaro per la borsa di studio - chiosa Magnani - questa macchina si è messa in moto e non è escluso che in futuro potremmo ripetere l'evento anche per altre cause". Un gesto che ha fatto sentire stretti in una comunità anche i nonni di Gabriele. Infatti, Maria Cesari, la nonna, ha ringraziato sulla sua pagina Facebook per il grande gesto di solidarietà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento