Galeazzi (Cna): “Ai cittadini sia permesso di raggiungere gli artigiani di fiducia”

Il presidente di Cna Rimini: “E' necessario riconoscere formalmente ai cittadini la possibilità di compiere spostamenti tra comuni limitrofi o contigui"

E' Mirco Galeazzi Presidente di CNA Rimini ad evidenziare le grandi difficoltà raccolte in questi giorni tra le imprese di artigianato di servizio e cittadini alle prese con il divieto di spostamenti fuori dal comune di appartenenza come previsto dalla zona arancione. CNA Rimini ritiene che, nella piena osservanza dei protocolli di sicurezza, i cittadini possano recarsi da artigiani di fiducia che non svolgono attività in grado di determinare assembramenti, com’è il caso di acconciatori, centri estetici e autoriparatori. Non per nulla si sta assistendo in molte zone d’Italia alla proliferazione di provvedimenti amministrativi mirati a mitigare i divieti di spostamento, che stanno creando situazioni di confusione e incomprensibili differenze tra un territorio e l’altro. 

“Andrebbe tenuto conto come l’elevato numero di comuni italiani e la particolare orografia del nostro Paese rendano pressoché inevitabile l’interazione economico-sociale tra comunità separate politicamente ma non geograficamente. Questa è la realtà con la quale nel riminese ogni giorno si rapportano imprese e cittadini” puntualizza Galeazzi che chiude auspicando un tempestivo intervento del governo “Si rende pertanto urgente un intervento del governo per rendere omogenee le decisioni, eventualmente differenti, assunte dalle autorità amministrative sul territorio”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento