rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

“Gavino vive”, i tifosi di calcio e basket uniti nel ricordo dell'amico scomparso un anno fa

Grande appassionato dello sport riminese, scomparso a soli 27 anni, dopo un malore mentre si trovava per una gita in montagna a Madonna di Campiglio

“Gavino vive”, è lo striscione allo stadio Neri. “Ovunque tu sarai, un coro sentirai”, si uniscono i ragazzi del Barrio al Flaminio. I supporter di Rimini Calcio e Rinascita Basket si sono stretti, nel weekend appena concluso, in un commosso ricordo di Andrea Gavagna, grande appassionato dello sport riminese, scomparso un anno fa a soli 27 anni, dopo un malore mentre si trovava per una gita in montagna a Madonna di Campiglio.

“Gavino” come lo chiamavano tutti gli amici soffriva sin da piccolo di problemi al cuore, aveva dovuto subire anche interventi chirurgici. Andrea era un grande tifoso del Rimini e non si perdeva una partita della squadra. Rigorosamente in curva Est. Ma seguiva anche al palasport le gesta della pallacanestro. Per questo in tanti lo hanno voluto ricordare con affetto, a un anno dal tragico giorno della sua scomparsa.

Gli amici di sempre, con cui trascorreva le domeniche in curva, si sono uniti con striscioni e cori. Gavino viveva a Santarcangelo, ma era molto conosciuto a Rimini proprio le sue passioni sportive. Andrea seguiva anche le sorti della squadra della sua città, era stato tante volte allo stadio Mazzola di Santarcangelo per le partite dei gialloblù.

tifosi basket

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Gavino vive”, i tifosi di calcio e basket uniti nel ricordo dell'amico scomparso un anno fa

RiminiToday è in caricamento