Gay Summer Pride a Rimini, si alzano i toni delle polemiche tra cattolici e omosessuali

Il Popolo della Famiglia plaude alla processione riparatrice mentre l'ArciGay incassa la solidarietà delle istituzioni

A una settimana dal suo svolgimento, iniziano ad alzarsi i toni per il Gay Summer Pride che, a Rimini, andrà in scena il prossimo 29 luglio. Dopo la presa di posizione del Comitato "Beata Giovanna Scopelli" che, come già successo a Reggio Emilia lo scorso 3 giugno, è pronto a mobilitarsi anche in riva all'Adriatico con una processione riparatrice, anche il Popolo della Famiglia esprime apprezzamento a quei cittadini che parteciperanno alla “Processione di riparazione pubblica per il gay pride di Rimini” indetta per il 29 luglio, ritenendola un segnale inequivocabile di resistenza morale. Il movimento politico, inoltre, punta il dito sull'adesione del Comune di Rimini alla "Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere". Secondo il Popolo della Famiglia, "La nota di palazzo Garampi, nel suo maldestro tentativo di dare uno spessore morale all’ennesima presa di posizione ideologica, offende la cittadinanza riminese. Si legge, infatti, che “persone omosessuali e transessuali sono spesso soggette a discriminazioni sia nella vita personale che in quella sociale e lavorativa, per i pregiudizi ancora radicati in una larga fetta della popolazione”. Quante sarebbero queste persone discriminate a Rimini, in che modo lo siano e quanto larga sia questa “fetta di riminesi discriminatori”, non è dato sapere. Pare invece che in Comune, per fare presto e bene, abbiano fatto un “copia e incolla” di frasi prese altrove. Spiace dover constatare che sia proprio un Vicesindaco cattolico a promuovere con solerzia una kermesse che ha fatto dell’oltraggio alla religione una delle cifre del suo messaggio, almeno a giudicare dai tanti gay pride già svoltisi in diverse città italiane".

Sul fronte opposto, invece, dall'ArciGay spiegano come "È una manifestazione aperta a tutte le persone di buon cuore che sanno che l'amore e il rispetto devono essere valori universali, caratteristici dell'inestinguibile aspirazione alla libertà dell'animo umano. È lo stesso sentimento di accoglienza e di rispetto per cui la Riviera romagnola è famosa nel mondo. È con questa visione che abbiamo rivolto la richiesta di patrocinio sia alla Regione Emilia-Romagna che a tutti i comuni della Riviera, da Cattolica a Ravenna. A questi Comuni si sono aggiunte le offerte spontanee di patrocinio di Santarcangelo e di Gradara, un gesto di amicizia che accogliamo con grande gioia e che speriamo venga seguito da altri comuni del circondario. A questi riconoscimenti si aggiunge il sostegno prestigioso e significativo della Commissione Pari opportunità della Repubblica di San Marino. È molto significativo e positivo poi che Rimini, su iniziativa della Commissione pari opportunità della città e a pochi giorni dal Summer Pride, abbia aderito alla rete READY contro le discriminazioni di identità di genere e orientamento sessuale".

"Le uniche richieste di patrocinio respinte - concludono - sono state quelle di Bellaria-Igea Marina, Gatteo e Riccione. La sindaca Tosi ha auspicato a mezzo stampa un incontro con gli organizzatori. La invitiamo con piacere, così come gli altri sindaci, a venirci a conoscere in una delle nostre riunioni dei volontari e di molti dei loro genitori per conoscere dal vivo le ragioni profonde che motivano il nostro bisogno di dignità e l'entusiasmo che ci spinge. Il Summer Pride non è solo un evento ma un percorso fatto per far conoscere al nostro territorio la nobiltà del rendersi visibili come persone LGBT e loro sostenitori, ed è per questo che invitiamo tutti, ma in particolare i sindaci delle tre città che hanno rifiutato il patrocinio a vedere coi loro occhi la bellezza, la gioia e il benessere che si respirano durante il Summer Pride cui loro hanno detto "no", sfatando i triti luoghi comuni e i beceri pregiudizi che ancora purtroppo vengono scagliati contro di noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento